La borgata di Flehingen


La prima menzione ufficiale di Flehingen nel codice di Lorsch risale al 778/779. A quest'epoca le località non si chiamano Flehingen e Sickingen bensì Flancheim o Flanicheim e Sickincheim.

Nel 1158 Berthold  il Vecchio di Sickingen dà origine alla linea "di quelli di Flehingen".

Sickingen e Flehingen appartengono ancora agli Strahlenberg, un ricco casato nobiliare di Schriesheim sulla Bergstraße, a nord di Heidelberg.

Nel 1368 il castello e il paese di Sickingen passano al Palatinato.

Nel medesimo anno Ludwig Wolff di Flehingen erige il castello di Flehingen.

Nel 1353 Flehingen e Sickingen subiscono il medesimo destino: durante la cosiddetta faida di Spira entrambi i castelli vengono distrutti da un incendio appiccato dai sostenitori di Spira.

Nel 1622 entrambe le località vengono saccheggiate ed incendiate dalle armate di Tilly. A Flehingen vengono ridotti in cenere 170 edifici, mentre a Sickingen le conseguenze non sono così gravi.


A partire dagli anni '20 del XVI secolo Flehingen e Sickingen si convertono al protestantesimo sotto la guida di Ulrich Erpf e di suo fratello Ulrich Wolff. Si deve quindi assumere che la chiesa sepolcrale di Sickingen dedicata a Santa Maddalena e costruita nel 1523 fosse inizialmente destinata al culto protestante. Flehingen rimane con ogni probabilità protestante fino all'arrivo del cattolico Wolff Metternich nel 1637. Nel 1690 viene celebrata la prima Messa cattolica dopo la Riforma.

Nel 1666 la Morte Nera, una grave epidemia di peste, imperversa senza pietà su Flehingen e Sickingen. 

Nel 1766 nasce il poeta popolare e maestro di scuola Samuel-Friedrich-Sauter.

Nel 1768, Flehingen ha già più di 100 pompieri. L'"attrezzatura" essenziale comprende soprattutto i secchi d'acqua immagazzinati nel municipio, ma anche cavalli per i quattro pompieri a cavallo a cui spetta di chiedere aiuto alle sezioni del vicinato nel caso di incendi di grandi dimensioni.

Nel 1876 il comune acquista il castello, il bosco e le proprietà terriere dei principi di Metternich.

Il 1° aprile 1936 Flehingen e Sickingen vengono obbligate dal NSDAP ad unirsi in un solo comune. Questa incorporazione non è desiderata né dagli abitanti di Sickingen né da quelli di Flehingen. Per gli abitanti di Sickingen è un grande shock scoprire che dovranno rinunciare al loro nome.

Nello stesso anno, l'Ufficio distrettuale di Bretten viene sciolto, e Flehingen entra a far parte del distretto di Karlsruhe.

Con la riforma dei distretti del 1973 il comune autonomo di Flehingen si unisce ad Oberderdingen.